SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

Struttura e processi (2° edizione)

M.Pighin e A.Marzona

Pearson, 2011

 

 

Il testo ha l’obiettivo di integrare l’attuale bibliografia disponibile sul mercato italiano, offrendo uno strumento che descrivendo la struttura di un sistema informativo aziendale, ne dettagli i processi coinvolti, ne individui i moduli funzionali e la sottostante organizzazione concettuale dei dati.

Il piano dell'opera

Il testo si articola in 13 capitoli seguiti da un case study industriale. I primi due capitoli inquadrano in generale le necessità informative dell'azienda, distinguendo tra informazione per il supporto operativo ed informazione per il supporto decisionale. I capitoli successivi - dal 3 al 10 - descrivono i sistemi operazionali, soffermandosi in particolar modo sulla struttura dei sistemi ERP. Gli ultimi tre capitoli descrivono i sistemi informazionali (data warehouse e strumenti di analisi e mining dei dati) e forniscono alcune esemplificazioni di strutture multidimensionali utilizzabili in azienda per l'analisi delle diverse aree. Il case study illustra il sistema informativo realmente in uso in una azienda di media dimensione caratterizzata da un’elevata complessità dei flussi produttivi e commerciali, emblematica delle piccole e medie industrie che costituiscono il tessuto produttivo italiano; la trattazione non scende nei dettagli implementativi, ma, facendo riferimento alle linee tracciate nel testo, indica quali sono stati i problemi peculiari e come sono stati risolti.

Capitolo 1: Concetti generali sull’informatica aziendale
Prime definizioni: Informatica; Informatica
Aziendale; Sistemi Informativi Aziendali
L’impatto dell’informatica nelle aziende: Livelli
di astrazione nella conoscenza dei fenomeni aziendali; Processi classici; Nuovi processi
L’impatto macroeconomico
: Il mercato italiano dell’Information Technology; Evoluzione storica; Cambiamenti organizzativi aziendali generati dall’evoluzione tecnologica

Capitolo 2: La struttura dell’azienda e del suo sistema informativo
Il concetto di esigenza informativa
: Lo schema di Antony; I profili informativi
La scomposizione del sistema informativo
: I sistemi operazionali; I sistemi informazionali; Comparazione tra sistemi operazionali ed informazionali

Capitolo 3: Scelte organizzative
Costruzione del sistema informativo
: Scelta Make, Buy, Outsource
Posizionamento del sistema Informativo:
Organizzazione del settore Sistemi informativi e posizionamenti nell’organigramma aziendale.

Interrompibilità del servizio informatico: hardware, software, dolo

Capitolo 4: I sistemi operazionali
Finalità dei sistemi operazionali
: Registrazione delle transazioni; Pianificazione e controllo delle operazioni; Organizzazione della conoscenza; Elaborazione situazioni aziendali
L’informazione operativa
: Caratteristiche Strutturali; Caratteristiche Funzionali
Rappresentazione della realtà
: Rappresentazione dei dati; I Rappresentazione dei processi
Potenzialità informatica
: L’intensità informativa; L’attrattiva informatica
La composizione dei sistemi informativi operazionali
: La catena del valore di Porter; Il portafoglio istituzionale; Il portafoglio operativo

Capitolo 5: I sistemi operazionali di base: concetti generali
Il sistema ERP:
Ambiti applicativi
Scomposizione per sistemi di base:
Amministrazione; Logistica; Vendite; Acquisti; Produzione

Capitolo 6: I sistemi operazionali complementari
I sistemi di supporto primario all’ERP:
Controllo Qualità; Ricerca e sviluppo; Manutenzione impianti; Risorse umane; Sistemi di tesoreria
Estensioni dell’ERP:
CRM; e-commerce; Supply Chain Management
I sistemi tecnici:
Commesse di impianto; Scheduling di produzione; CAD; CAE; CAM; CIM
I sistemi di ufficio/organizzazione:
Automazione di ufficio; Gestione elettronica documentale; Document Flow e Workflow; Strumenti per il lavoro collaborativo

Capitolo 7: ERP: L’area amministrativa
Obiettivi
Strutture di base:
Piano dei conti; Strutture anagrafiche particolari (Clienti, Fornitori, Istituti di credito); Movimentazione contabile; Movimentazione finanziaria; Movimentazione IVA
Procedure di base:
Procedure di alimentazione; Procedure di supporto operative
Flussi evoluti:
Contabilità analitica; Budget; Controllo di gestione; Ulteriori Sistemi

Capitolo 8: ERP: L’area logistica
Obiettivi
Strutture di base:
Nominazione articoli; Anagrafiche prodotti; Layout aziendale; Movimentazione logistica
Procedure di base: Procedure di trattamento anagrafico; Procedure di alimentazione; Procedure di supporto operativo
Flussi evoluti: Magazzino a Lotti; Magazzino a Matricole; Magazzino a Celle; Magazzino automatico

Capitolo 9: ERP: L’area vendite
Obiettivi
Strutture di base:
Anagrafiche commerciali (Clienti e contatti commerciali, Prodotti di vendita); Condizioni commerciali (Listini di vendita, Condizioni di scontistica, Condizioni di agenzia); Documenti e piani di processo
Procedure di base: Procedure di flusso (Preventivazione, Raccolta ordini; Spedizione, Fatturazione); Procedure di analisi
Flussi evoluti: Condizioni commerciali (Gruppi d’acquisto e catene commerciali, Accordi quadro, Ordini aperti); Processi (Controllo e validazione, Outsourcing delle spedizioni, Meccanismi esterni emissione documenti, Vendita diretta, Centri distribuzione remoti)

Capitolo 10: ERP: L’area acquisti
Obiettivi
Strutture di base:
Anagrafiche commerciali (Fornitori, Prodotti di acquisto, Lavorazioni dei terzisti, Trasporti e altri servizi); Condizioni commerciali (Listini di acquisto, Sconti); Documenti di processo
Procedure di base: Procedure di flusso (Richieste d’acquisto, Preventivazione, Emissione ordini, Ricezione materiali, esecuzione servizi, Controllo e registrazione fatture); Procedure di analisi
Flussi evoluti: Condizioni commerciali (Gruppi d’acquisto e catene commerciali, Accordi quadro, Ordini aperti); Processi (Validazione, Controllo qualità, E-Procurement)

Capitolo 11: ERP: L’area produttiva
Obiettivi
Concetti generali:
Criteri di classificazione; Logiche organizzative della produzione; Sistema di pianificazione delle risorse produttive
Strutture di base: Strutture anagrafiche (Distinta base, Ciclo produttivo, Informazioni produttive su anagrafica articoli, Layout di fabbrica, Calendari); Strutture costi; Strutture dinamiche (Ordini di produzione, Ordini di lavorazione, Commesse produttive, Piani di produzione)
Procedure di base: Procedure di trattamento anagrafico; Procedure di trattamento materiali; Procedure di trattamento lavorazioni; Procedure di avanzamento automatizzato; Procedure di manutenzione; Procedure di analisi e controllo (Analisi operative, Controllo costi)
Flussi evoluti: Pianificazione a medio/lungo termine; Schedulatori di produzione; Sistemi per rilevazione dati di campo; Trattamento commesse Cliente/Impianto; Sistemi tecnici

Capitolo 12: I sistemi informazionali
Obiettivi
Concetti generali:
I sistemi di Data Warehouse; I sistemi di Data Mining
Le caratteristiche dei dati ai fini informazionali: Il modello multidimensionale; Caratteristiche strutturali: Caratteristiche funzionali; Ipercubi, Data Warehouse, Data Mart

Capitolo 13: Data Warehousing
Introduzione: Data Warehouse e metodologia OLAP
Architettura dei sistemi di data warehousing
Modelli concettuali per il data warehouse:
Il Dimesional Fact Model; Corrispondenze con il modello Entità-Relazione
Modelli logici per il data warehouse: ROLAP; MOLAP; HOLAP; Schemi multidimensionali su basi di dati relazionali
Il ciclo di vita dei sistemi di data warehousing: Costruzione di un data mart
Popolamento del data warehouse: Fasi di popolamento; Politiche di aggiornamento
Tecniche di analisi dei dati:L’analisi OLAP
Aree di applicazione nei sistemi aziendali: Flusso attivoFlusso passivo; Controllo di gestione; Logistica; Produzione; Controllo qualità; CRM; Personale

Capitolo 14: Data Mining
Introduzione: Cosa sono i sistemi di data mining; L’architettura dei sistemi di data mining; Le funzioni di mining
Il processo di mining dei dati: L’insieme dei dati di analisi; Il tipo di informazioni da ricercare; Le misure di interesse dei pattern; La base di conoscenza; La visualizzazione dei pattern
Statistiche elementari e analisi relative: Generalizzazione; Caratterizzazione; Discriminazione; Rappresentazione grafica
L’analisi associativa: Significatività delle associazioni; Ulteriori tecniche di raffinamento dell’indagine; Tipi di regole associative
I meccanismi di classificazione e predizione: Classificazione; Predizione
I meccanismi di clustering: La ricerca degli outlier
Aree di applicazione: Analisi finanziaria; Marketing; Vendite; Altri ambiti

Capitolo 15: Caso di studio
Introduzione: L’azienda
Il sistema informativo
Il sistema operazionale di base:
Amministrazione; Logistica; Flusso attivo; Flusso passivo; Produzione
I sistemi operazionali complementari
Il sistema informazionale:
Architettura; Data mart; Front end